YBlog

ACTA: Perchè scendiamo in strada

Posted in Informazioni Nazionali, Internet&Copyright, Politica&Società by yanfry on 24 febbraio 2012

La Quadrature du Net

ACTA: Perchè scendiamo in strada

Parigi 23 febbraio 2012 – Nonostante il tentativo della Commissione dell’UE di guadagnare tempo e disinnescare l’acceso dibattito politico rimettendo ACTA alla Corte di giustizia dell’UE, questo Sabato 25 febbraio sarà un’occasione in più per centinaia di migliaia di cittadini in decine di città di tutta l’Unione Europea di scendere in piazza e protestare contro l’ACTA. Per tutti noi, l’ACTA è diventato il simbolo della corruzione politica e la prova che non è mai stato più urgente riformare il copyright, così da proteggere i nostri diritti fondamentali online.

Come hanno fatto per le proteste dell’ 11 febbraio, i co-fondatori ed i sostenitori de La Quadrature du Net, scenderanno di nuovo in strada per protestare contro l’Anti-Counterfeiting Trade Agreement, ACTA, questo Sabato a Parigi. Sebbene altamente simboliche, queste proteste sono la genuina espressione dell’indignazione di centinaia di migliaia di cittadini che hanno compreso la natura anti-democratica di ACTA.

Quest’ondata di proteste è unica per diverse ragioni:

  • Queste proteste anti-ACTA sono letteralmente senza leader, senza organizzatori e non sono guidate da alcun partito politico, sindacato od ONG. Sono l’espressione spontanea dell’indignazione che è cresciuta online e si sta sviluppando in una forza tremenda.
  • Mai nella recente storia Europea una tale protesta si è “distribuita” tra così tanti dei suoi Stati membri e delle sue città. Il tumulto contro ACTA è profondamente democratico.
  • I cittadini partecipanti sono molto giovani in media e rappresentano una generazione per la quale un Internet libero è diventato lo strumento più importante per l’apprendimento, il lavoro, l’accesso, la condivisione della cultura e la partecipazione alla società. Queste manifestazioni alimentano la speranza, perché il loro obiettivo primario è quello di difendere l’Internet libero come un bene per un futuro migliore.

E ‘tempo, ora più che mai, di chiedere non solo il rifiuto dell’ACTA, ma che una Internet libera e le nostre libertà fondamentali vengano protette per il futuro. I membri del Parlamento europeo devono ascoltare le strade e tempestivamente votare contro ACTA. Oltre a ciò, si deve avviare una riforma positiva del diritto d’autore a legalizzare nuove pratiche culturali di massa come la condivisione di cultura finchè non a scopo di lucro. Il Copyright potrà ritrovare la sua legittimità e le nostre libertà e un Internet libero potranno essere protetti, se la repressione si concentrerà sulle violazioni commerciali e se le pratiche non a scopo di lucro essenziali per l’accesso alla cultura – verranno rese legali “, ha concluso Jérémie Zimmermann , co-fondatore della dell’organizzazione dei cittadini La Quadrature du Net.

La Quadrature du Net incoraggia i suoi sostenitori a partecipare a queste pacifiche proteste in tutta Europa, a prendere parte allo sforzo per sconfiggere ACTA e per un migliore e più equo diritto d’autore in futuro. Una versione aggiornata del nostro volantino è stata resa disponibile (ed è gradito il vostro aiuto per aggiornare le traduzioni).

La Quadrature du Net

2008 – 2012

Fonte: https://www.laquadrature.net/en/acta-why-we-take-to-the-streets

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 57 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: