YBlog

L’evoluzione delle restrizioni digitali dei #DRM

Posted in Informazioni Nazionali, Internet&Copyright, Politica&Società by yanfry on 2 gennaio 2014
697944-drm
L’idea che i Drm stiano scomparendo è completamente sbagliata, sono stati dati dei “contentini” in alcuni casi ormai troppo esposti, ma i drm stanno diventando pervasivi.
Si sta passando dal modello dove “compravamo” i supporti che ospitavano le opere (libri, cd, cassette, dvd, etc.) al “noleggio” senza che questo passaggio sia compreso dagli utenti.
Siamo convinti di aver comprato una canzone su itunes, un e-book su amazon, un video su google, e poi scopriamo che di quel video, canzone, libro non ci è dato nient’altro se non usufruirne nei modi, con gli strumenti e nei tempi stabiliti da questi intermediari.
L’anno scorso era balzata alle cronache la storia di Bruce Willis, che ha comprato molte canzoni su itunes, per scoprire poi che la licenza non gli stava facendo acquistare i brani musicali, ma soltanto di ascoltarli su quelle specifiche periferiche itunes
Ed è significativa anche la storia di Amazon, che da remoto ha cancellato dai kindle dei suoi clienti ebook regolarmente acquistati proprio da amazon, per motivi di copyright.
“Non avrei mai immaginato che amazon avesse il diritto, l’autorità e neanche la capacità tecnica di cancellare qualcosa che avevo già comprato” ha dichiarato una delle vittime.
Ironia vuole che in questo caso si trattasse delle opere di Orwell, 1948 e Animal Farm
Questo è censura, questo corrisponde a bruciare i libri.
Sono morte milioni di persone perché non fosse consentito neanche ai governi di bruciare libri, di impedirci di fruire della cultura, e sta succedendo di nuovo con forme più sofisticate, giustificate da un presunto inalienabile diritto di lucro.
I media si stanno trasformando da sistemi passivi che contenevano o veicolavano la cultura, a sistemi attivi.
Stiamo passando dai “contenuti” alle “applicazioni”.
Anche il web come lo conosciamo è destinato a profonde trasformazioni, e non a caso anche nel suo linguaggio, nell’HTML, si sta cercando di introdurre i drm http://www.defectivebydesign.org/no-drm-in-html5
L’evoluzione dei media porta tante promesse, tante cose fantastiche che potremo fare in futuro, ma se non interveniamo adesso per fermare le armi dei monopolisti del copyright, questi media diventeranno i nostri peggiori incubi.

Da un email di Mauro in una lista del Partito Pirata Italiano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: