YBlog

#RomaPirata: la prima volta del Partito Pirata in Italia

Posted in Informazioni Nazionali, Internet&Copyright, Politica&Società by yanfry on 29 aprile 2013

logo_romapriata

La lista #RomaPirata rappresenta il Partito Pirata Italiano nella competizione elettorale per nominare il nuovo Sindaco di Roma. #RomaPirata corre nella coalizione a sostegno della candidatura a sindaco di Sandro Medici.

Roma, 29 aprile 2013.

È ufficiale, il PartitoPirata Italiano si presenta alle prossime amministrative a Roma del 26 e 27 maggio con la lista #RomaPirata nella coalizione a sostegno del candidato della sinistra radicale Sandro Medici a sindaco della Capitale.

La presentazione della lista #RomaPirata per i pirati italiani è un successo che si affianca a quelli dei fratelli internazionali, un evento storico per l’unica realtà politica italiana costruita, gestita e sostenuta dagli iscritti al partito attraverso la piattaforma LiquidFeedback.

Nell’universo dei Pirate Parties International (http://pp-international.net), il Partito Pirata Italiano rappresenta, per scelta, una delle poche eccezioni: nessun board, nessuna decisione presa da un gruppo dirigente, ma un’Assemblea Permanente nella quale i membri sono chiamati a partecipare direttamente a tutti i processi deliberativi riguardanti il Partito.

A guidare la lista #RomaPirata formata da 38 candidati è Felice FelynX Zingarelli:
«Oltre a condividere con Sandro Medici diversi temi come libertà, cittadinanza e diritti civili, spazi sociali, ambiente e partecipazione, noi vogliamo che la nostra città diventi una Roma Digitale perché, senza l’introduzione del software libero e dell’open data nelle istituzioni, i diritti dei cittadini saranno sempre a rischio».

Le prossime elezioni amministrative di Roma 2013 saranno quindi il vero primo banco di prova per il Partito Pirata Italiano che presenta finalmente una propria lista in totale libertà rispetto a logiche lobbistiche ed economiche, ma per il bene comune degli abitanti della Capitale: #RomaPirata, il cui simbolo è composto dalla universale vela nera all’interno di un cerchio arancione.

Per una Roma più trasparente, più condivisa, più sostenibile, con più diritti per tutti.

#RomaPirata: Se scegli pirata scegli te stesso.

***********
Il Partito Pirata Italiano nasce nel 2006 per volontà di un gruppo di attivisti iscritti alla mailing list “no1984.org”. Alla notizia del successo del sito creato da Rick Falkvinge per difendere The PirateBay, e della sua volontà di presentare alle elezioni d’autunno in Svezia il Piratpartiet appena fondato, cinque frequentatori della lista no1984 decidono di dar vita anche in Italia a un partito Pirata Italiano.Il 16 settembre 2006 un atto costitutivo sancisce la fondazione del Partito Pirata che nel 2010 entra nel Pirate Parties International, l’Internazionale dei Partiti Pirata. Il 18 dicembre 2011 viene approvato lo statuto che pone la democrazia diretta e l’Assemblea Permanente alla base del funzionamento pratico e politico del Partito. Da quella data il PP-ITA adotta il software Liquid Feedback, lo stesso utilizzato dal Piratenpartei tedesco, attraverso il quale i pirati certificati partecipano direttamente a tutti i processi deliberativi riguardanti il Partito.

Email: info@partito-pirata.it

http://www.partito-pirata.it

http://romapirata.org

http://www.facebook.com/lista.romapirata

Twitter @partitopirata

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. luciana negro said, on 29 aprile 2013 at 2:42 pm

    >Nell’universo dei Pirate Parties International (http://pp-international.net), il Partito Pirata Italiano rappresenta, per scelta, una delle poche eccezioni: nessun board, nessuna decisione presa da un gruppo dirigente, ma un’Assemblea Permanente nella quale i membri sono chiamati a partecipare direttamente a tutti i processi deliberativi riguardanti il Partito.
    la prima volta del partito pirata in italia, e proprio a roma, conferma che possiamo farcela senza dirigenza; servono occasioni sentite e operative
    bravi tutti, grazie di tutto sto stralavoro

  2. GianLourcoaLuca Cornelli said, on 29 aprile 2013 at 9:05 pm

    Tutti siamo Pirati,per la libertà di esserlo,per la volontà di essere felici,adesso spetta a noi riprenderci tutto.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: