YBlog

Bignami del PPI GA 2012: Assemblea Generale dell’Internazionale dei Pirati 2012 di Praga

Posted in Uncategorized by yanfry on 21 aprile 2012

L’Assemblea dell’Internazionale dei Partiti Pirata (PPI, organizzazione che coordina tutti i 60 Partiti Pirata del mondo) tenutasi il 14 e 15 Aprile scorso a Praga, oltre ad eleggere il board che agira’ da coordinamento internazionale e globale, ha fatto il punto sulle attivita’ e azioni comuni intraprese e da intraprendere in questo periodo, per informare e contrastare le sempre più numerose proposte legislative che cercano di “controllare” la Rete, a livello internazionale con ACTA, PIPA, SOPA, il recente CISPA e, a livello nazionale dalla ultracontestata proposta AGCOM, la quale in un clima di quasi illegalità intende attribuirsi poteri regolmentari, che non può avere e che non gli competono, ovvero di “vita e di morte” su ogni contenuto reso disponibile nello spazio pubblico telematico.

 

Al raduno hanno partecipato oltre 200 pirati da tutto il mondo in rappresentanza dei Partiti Pirata di 29 nazioni e tantissimi altri hanno seguito, partecipato e votato  grazie ai servizi di streaming e partecipazione.

Il movimento Pirata dal 2009 ad oggi gode di un crescente successo Politico e d’immagine (non a caso alcuni “siamo-i-più-furbi” italiani hanno ben pensato di copiarne il nome ed il simbolo, guardandosi bene dal fare lo stesso per i principi e le idee) che parte dall’elezione del Parlamento Europeo del 2009 (2 seggi, Christian Engström e Amelia Andersdotter) al successo nelle elezioni Statali di Berlino nel 2011 (15 seggi sui 141, pari al 9%), alle ancora più recenti elezioni nello Stato Federato del Saarland (4 dei 51 seggi, pari al 7,4%), tanto che secondo un recente sondaggio dell’emittente televisiva tedesca RTL, i Pirati tedeschi riscuoterebbero il 13% dei consensi a livello nazionale, portandoli ad essere la terza forza politica del paese.

Questi successi si sono recentemente estesi alla Catalogna e all’Austria e vista la rapida ascesa dei Partiti Pirata dell’Estonia, Lituania, Polonia, Grecia, Slovenia, Slovacchia e Serbia, probabilmente si replicaranno in altri paesi, ecco che quindi riveste una particolare importanza la proposta di riunire i Pirati Europei sotto una bandiera unica continentale (PPEU): i pirati saranno il primo schieramento europeo a sviluppare un programma elettorale comune, ratificato da tutti i partiti nazionali partecipi, che vedrà la tutela dei diritti civili, la partecipazione diretta, la reale trasparenza politica e la difesa delle libertà digitali come pilastri fondamentali.

Nel suo discorso conclusivo lo stesso Rick Falkvinge, stupito dei risultati raggiunti ha scherzato “lo scorso anno vi avevo spronato a raggiungere il 30%, ma non pensavo che ci sareste riusciti davvero :-)”, “allora quest’anno il target sara’ il 50% cavolo!!!

 

Contrariamente a quello che succede nei Partiti tradizionali il problema del “riequilibrio di genere” qui sembra non esistere, infatti Lola Voronina dal Partito Pirata Russo, è stata eletta presidente del PPI, altra presenza femminile nel Board Internazionale è Jelena Jovanovic, Miss Cybernaut del Partito Pirata Serbo, mentre eletta nel Board alternativo è la nostra Alessandra Minoni, meglio conosciuta in rete e nell’ambiente dell’attivismo e free software con lo pseudonimo “lilo“, una di coloro che ha visto nascere il Partito Pirata in Italia nel 2006 e che al momento ne coordina la Comunicazione e i Social Media (ruolo “liquido” che le è stato assegnato dall’assemblea permanente del Partito Pirata in seguito a votazione in Liquid Feedback, di cui si è dotato il Partito negli ultimi mesi, lo stesso software di Democrazia Partecipativa Diretta usato dai Pirati tedeschi).

Ancora 2 cariche sono state affidate ai Pirati Italiani: Marco Ciurcina, avvocato e membro del direttivo di ASSOLI (Associazione Software Libero), eletto nella COA (corte d’arbitrato) e Carlo von lynX, musicista e attivista pirata di Berlino/Roma, eletto nel team dei lay auditors (revisori dei conti).

 

Risorse Web:
http://www.youtube.com/user/PiratenStreaming (per rivedere gli interventi principali dell’Assemblea)
http://votopirata.it
http://www.partito-pirata.it (sito web ufficiale del PP-IT)
http://twitter.com/partitopirata
http://twitter.com/ppinternational
Partito Pirata Italiano – info@partito-pirata.it

Advertisements

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] Vai alla fonte Condividi questo post: […]

  2. […] La Conferenza di Praga si è conclusa positivamente, possiamo dire di aver avuto discussioni importanti sul PPEU e su alcune critiche che erano state sollevate. […]

  3. n3tman (@n3tman) said, on 28 dicembre 2013 at 5:44 pm

    Ma dovreste aggiornare il Board visto che lilo non è piu’ legata al Partito Pirata Italiano, sicuramente una persona difficile da sostituire, che dire liquidata dalla democrazia liquida?
    Come mai visto parlate di trasparenza non iniziate a praticarla voi rendendo la vostra assemblea permanente,ovvero il software liquidfeedback aperto in lettura a tutti ?
    Lo fa la Puppato che diciamo non sta n un Partito cosi’ open come voi predicate di essere
    https://lf.tuparlamento.it/lqfb.php

    p33r to p33r ;^)

    • yanfry said, on 28 dicembre 2013 at 8:37 pm

      Come saprai non abbiamo un board, ogni decisione viene presa da tutti gli iscritti avvalendosi della piattaforma liquid feedback; i motivi per cui lilo ha lasciato li puoi richiedere direttamente a lei, sono certo che non avrá nessun problema a spiegarteli 😉
      Sul fatto della lettura agli esterni della piattaforma è una cosa che abbiamo deliberato 15 mesi fa e che fino ad ora non abbiamo potuto mettere in pratica perchè fino a 10 giorni fa la nostra istanza di liquid feedback era ospitata sui server dei cugini tedeschi e non era per loro possibile operare la “scissione” di alcune aree che devono restare visibili solo agli iscritti (quelle che riguardano deliberazioni che contengono informazioni e dati personali) rispetto al resto delle aree che devono essere visibili.
      Ora che abbiamo l’accesso diretto all’istanza credo che non più tardi del mese di gennaio tutto ciò sarà possibile, se lo desideri ti terrò infirmato su questo blog dell’avanzamento dei lavori, byez

      • n3tman (@n3tman) said, on 28 dicembre 2013 at 11:53 pm

        Ma almeno lascia il post visibile che censurarlo e poi rispondere, pare che te la canti e te la suoni, per il resto il board dite di non averlo, ma poi in realtà esiste eccome ed è portato avanti da 5 o 6 persone che con l’abuso dello strumento delega sul sfw liquidfeedback,sono il diktat degli attivi .
        Lilo come molti altri pirati da Di Corinto a Nicotra a veri hackttivisti del movimento acaro italiano ve li siete giocati inseguendo il canto delle sirene degli arrivisti d’ultima ora,dei ragazzini viziati che oltre alla spocchia sono il nulla e rappresentano perfettamente l’italiota medio, quello dei forconi e del superamento delle ideologie, quelli per il liberismo ed il mercato, quelli che per non far torti danno voce e spazio al neofascismo.

  4. yanfry said, on 31 dicembre 2013 at 11:59 am

    Se ti riferisci alla “visibilità” del tuo commento l’ho approvato appena l’ho visto (ed ho risposto poche ore dopo), purtroppo in questi giorni fatico ad essere online 24×24 se ti riferisci alla visibilità di altri post indicami quali e se c’è una problematica di visibilità provvederò subito a sistemarla, non ho mai censurato alcun commento sui miei spazi in Rete, non fa’ proprio parte della mia cultura,

    Relativamente al discorso deleghe di liquid feedback capisco che per molti abituati alla democrazia rappresentativa attuale (in cui i rappresentanti NON sono più rappresentativi e la loro delega ha durata quinquennale) possa essere difficoltoso comprendere come l’istituto della delega fuso con la scelta e il voto diretto sia una possibilità molto più democratica:
    le deleghe in liquid feedback possono essere date e tolta in ogni momento con un semplice”click, possono essere date su di un argomento, su una serie di tematiche o per l’intero pacchetto di tematiche ma allo stesso modo, con un semplice click o con l’intervento e/o i voto diretto ognuno riprende la propria delega/fiducia e la riassegna o la esercita direttamente.

    Quindi se le persone delegano qualcuno su una o più tematiche possono decidere di rinnovare la loro fiducia come di toglierla in qualsiasi momento, con la massima libertà e semplicità.
    Tra l’altro abbiamo anche approvato la “decadenza automatica” delle deleghe se non le si rinnova almeno ogni 3 mesi, proprio per evitare che le persone che non contribuiscono più attivamente alla piattaforma non influiscano sulle scelte dell’intera comunità.

    Lilo non ha abbandonato per la questione delle deleghe di cui tu parli e nemmeno Arturo, ognuno di loro ha/aveva motivazioni ben diverse, anche l’uno dall’altro e Luca ha dichiarato di non avere il tempo materiale di seguire i lavori del PP-IT per i troppi impegni che già ha, eppure collaboriamo ugualmente con loro per diverse iniziative, io ad esempio in questo ultimo periodo li ho contattati per un’iniziativa sulle “battaglia” contro la Siae e per un iniziativa sulle netradio per le quali conto di sentire consigli e suggerimenti anche da lilo.

    Nel partito pirata può veramente entrare chiunque, sentiamo la voce di tutti e prendiamo insieme le decisioni, non siamo certo un partito tradizionale e nemmeno un movimento con ben chiari i paletti che delimitano la nostra azione ma abbiamo ben chiari i principi che ci muovono, l’importanza della Rete per arrivare ad una democrazia vera, non come quella attuale, l’importanza della libertà di espressione e della dignità e uguaglianza fra le genti.

    Byz.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: