YBlog

Sulla rimozione dei contenuti di Google (updated)

Posted in Informazioni Nazionali, Internet&Copyright, Politica&Società by yanfry on 15 ottobre 2010

Qui si denuncia che un post “forse” diffamante è stato rimosso da Google su richiesta della polizia: Esistono azioni fasciste online?.

Che Google abbia una procedura per la rimozione dei contenuti, è un fatto noto. Poco, ma noto. Una procedura ben fatta cui manca pero’ la possibilita’ di una veloce risoluzione di controversie.

Che Google si riservi la facoltà di eliminare contenuti e’ altro fatto poco noto, ma noto..Blogger: Termini di servizio
Google si riserva il  diritto di eliminare o rifiutare di distribuire in qualsiasi momento  attraverso il Servizio qualsiasi contenuto, come ad esempio contenuti  che non rispettino i termini del presente Contratto.

teniamolo in mente per un attimo.. (UPDATE: da quanto si capisce l’autorità giudiziaria ha chiesto i log e Google, per ottemperare alla direttiva eCommerce, abbia rimosso i post)

Quando il capitano Kirk fa il test della Kobayashi Maru,  capisce che non c’e’ via d’uscita, che e’ un test che non ammette  soluzione e allora riprogramma il test, cambia le regole del gioco, e si  crea una via di fuga.

Non e’ questo il caso, ma io penso che difendere la onorabilita’ delle persone sia importante;  penso che si possa pensare di cambiare le regole del gioco per invalidare il modello che prevede rimozioni prima di una decisione del giudice.

D’altronde il web non e’ un manifesto che possa essere rimosso o un giornale che sul numero successivo pubblichi una rettifica: il web viene copiato, ricopiato, ripubblicato e poi rimane, non passa come i giornali. fai una ricerchina con bing o google e trovi tutto il passato.

se io dico “zamperini e’ un ladro” e mi invento una storia,  tutti la riprendono e il primo risultato di google sara’ il post diffamante…. (zampo, so che non te la prendi..). se poi dico “non era vero”, non se lo fila nessuno e la rettifica non ha effetto.

facciamo un esperimento mentale.

Immaginiamo che il modo per difendere l’onorabilita’ di una persona a  seguito di diffamazione sul web sia scrivere, nel post diffamante,  “rettifica ai sensi della legge xyz: il contenuto di questo post e’  falso e diffamante”.

Due clic e sono alla rettifica; nei risultati della ricerca si vede la rettifica…

Ecco, supponiamo che sia cosi’ che si difende l’onorabilità e non con la rimozione.

Se la rimozione non e’ una opzione, la polizia non potrebbe chiederla. Potrebbe chiedere al massimo che venga scrito in cima al post “questo post forse e’ diffamante, c’e’ una azione giudiziaria in corso”.

non sarebbe meglio cosi’ ?

Questi sono i blog dei giuristi che seguo. Spero mi regaleranno una loro opinione.

Quelli che hanno scritto qualcosa al riguardo li segnalo (*) gli altri spero che diranno la loro. (ne manca sicuramente qualcuno perche’ in aggregatore li ho classificati per tema e non per categoria; nel caso, avvisatemi)

Source: Sulla rimozione dei contenuti …un Blog di Stefano Quintarelli
Licenza CC: http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: