YBlog

La Carta dei diritti umani e dei princìpi su Internet

Posted in Informazioni Nazionali, Internet&Copyright, Politica&Società by yanfry on 21 settembre 2010

La Carta dei diritti umani e dei princìpi su Internet
(di Anna Masera)

Sarà discussa a Vilnius al Governance Forum dell’Onu

Dopo anni di discussioni e di proposte (a partire da quella del nostro ex Garante, il prof. Stefano Rodotà), un gruppo di volenterosi presenterà al Governance Forum di Vilnius la Carta dei diritti umani e dei princìpi su Internet. Eccola (grazie a Juan Carlos De Martin che me l’ha segnalata, e a Carla Reschia per la traduzione).

1) La dignità umana

a. Rispetto della dignità umana
Tutti gli esseri umani nascono liberi e uguali in dignità e diritti. La loro dignità e i loro diritti devono essere rispettati e protetti su Internet.

2) Universalità e non discriminazione nel godimento di tutti i diritti

a. Principio di universalità e di non discriminazione
Tutti i diritti e le libertà enunciati in questa Carta sono universali.

Pertanto, ognuno ha il godimento di tutti i diritti e le libertà enunciati nella presente Carta, senza distinzione di alcun tipo, quali etnia, colore, sesso, lingua, religione, opinione politica o di altro genere, nazionalità od origine sociale, proprietà, nascita o altro stato o condizione.

b. accesso a Internet per tutti
Ogni individuo ha uguale diritto all’accesso a Internet.
Se del caso, ciò include il diritto di accesso a banda larga.

Poiché Internet è diventato uno strumento indispensabile per molte funzioni correlate alla vita ed è necessario per la fruizione di altri diritti altri come quello all’istruzione, tutti devono avere accesso a Internet a condizioni abbordabili.

La libertà di accesso include la libertà di scelta del sistema e l’utilizzo del software. Per facilitarla questo e per mantenere l’interconnettività e l’innovazione, le infrastrutture di comunicazione e i protocolli dovrebbero essere interoperabili.

L’accesso a Internet può essere limitato solo per ragioni necessarie, chiaramente motivate e basate sul diritto, come la lotta agli abusi sui minori. Qualsiasi restrizione deve essere strettamente proporzionale alla minaccia specifica e non deve minare il carattere aperto di Internet o la sua capacità di sostenere i diritti umani.

c. Garantire l’inclusione digitale
Una società e un’economia basate su Internet richiedono che tutti abbiano pari opportunità di partecipazione attiva ed efficace su e attraverso Internet. A tal fine un supporto attivo dovrebbe essere disponibile per gli impianti autogestiti e altri servizi su base comunitaria per garantire l’inclusione digitale universale. L’inclusione digitale presuppone la possibilità di accesso e l’uso effettivo della gamma di media digitali, piattaforme di comunicazione e dispositivi per la gestione e l’elaborazione delle informazioni.

Tutti, in particolare i governi e le imprese, dovrebbero intraprendere passi individualmente e attraverso l’assistenza e la cooperazione internazionali verso l’inclusione digitale, cioè la parità di accesso alle tecnologie dell’informazione ed eliminando qualsiasi discriminazione nell’accesso a Internet.

Per contribuire a questo fine, i punti di accesso pubblico a Internet devono essere resi disponibili, ad esempio in telecentri, biblioteche, centri comunitari, cliniche e scuole, così come il supporto all’accesso tramite media mobili in modo che tutti possano avere l’accesso dove vivono o lavorano.

b. Parità di genere
Donne e uomini hanno pari diritto di accesso per imparare, definire, accedere usare e organizzare Internet. Gli sforzi per incrementare l’accesso devono riconoscere e correggere le disparità di genere esistenti. Ci deve essere la piena partecipazione delle donne in tutti i settori legati allo sviluppo di Internet per garantire la parità di genere.

e. Gruppi di persone emarginate e con esigenze diverse
Interfaccia, contenuti e applicazioni devono essere progettati per garantire l’accessibilità ai gruppi emarginati, alle persone con disabilità e alle persone diversamente capaci di leggere e scrivere.

Il principio della progettazione inclusiva e l’uso di tecnologie di supporto devono essere promossi e sostenuti per consentire ai disabili di beneficiare pienamente e su una base di uguaglianza con gli altri.

Le persone di ogni età, compresi i giovani e gli anziani, hanno il diritto ad avere attenzione alle loro esigenze specifiche nell’uso di Internet come parte del loro diritto alla dignità, alla partecipazione alla vita sociale e culturale e al godimento degli diritti umani.

… prosegue sul post originale : La Carta dei diritti umani e d…ìpi su Internet – LASTAMPA.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: