YBlog

Il poster sold out e l’importanza dell’edizione limitata.

Posted in Informazioni Nazionali, Internet&Copyright, Politica&Società by yanfry on 12 luglio 2010

Quello che vedete a sinistra è un poster disegnato da Dave Kinsey e ispirato ai Tusken, gli indigeni di Tattoine della serie Guerre stellari. E’ stato messo in vendita, in 350 pezzi a 50 dollari l’uno, sul sito dell’art-shop Mondo di Austin, in Texas. E a quanto riporta Wired, è andato sold out nel giro di venticinque minuti. Moltiplicazione facile facile: 17,500 dollari di incasso. Le limited edition, se davvero limited (e quindi nemmeno ristampate o redistribuite nel giro di poco tempo) si confermano una risorsa economica sempre più preziosa per artisti indipendenti, band e piccole società di produzione (editoriale, video, musicale). Sono il secondo binario su cui viaggia l’asimmetrica distribuzione di prodotti artistici nel ventunesimo secolo (il primo è quello della distribuzione digitale di massa, download o streaming, gratuita o a basso prezzo).

Dalla monorotaia del prezzo unico/fisso/uguale-per-tutti (il cd, per esempio) si passa a un sistema ibrido nel quale si sviluppa uno strano e incerto equilibrio tra il gratis e il prezzo deluxe. Un sistema elastico, flessibile, che necessita anche di un approccio imprenditoriale flessibile e che – al momento – appare più adatto alle piccole società e agli artisti indipendenti che non alle grandi strutture multinazionali (ma questa non è una regola). La limited edition, in questo caso, diventa il contraltare unitario, di valore, spesso (ma non sempre) connotato fisicamente dell’infinito e ribollente oceano di bit.

Per Mondo non è il primo exploit. Sia l’articolo su Wired che una breve scampagnata sul sito del negozio ci rivelano l’esistenza di altri poster sold out, tra Guerre stellari, Star Trek e La moglie di Frankenstein. Tutti esauriti nel giro di una o al massimo due ore dalla messa in vendita. Però per 30 dollari potete ancora portarvi a casa l’omaggio grafico a uno degli horror più gioiosamente ributtanti dell’anno, The Human Centipede, o quello a un classicone splatter di inizio eighties come Basket Case di Frank Henenlotter). Chissà perché questi non sono sold out, mannaggia.

Source: Il Pozzo di Cabal: Il poster s…rtanza dell’edizione limitata. Immagine

Annunci
Tagged with: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: