YBlog

Déjà vu. (gli ebook come gli mp3)

Posted in Internet&Copyright, Politica&Società by yanfry on 9 aprile 2010

Tutto ciò che è stato detto e vissuto in dieci anni di musica e Web, sta pian piano ripetendosi nel settore dei libri e degli ebook. Le stesse questioni, gli stessi dubbi, le stesse polemiche, le stesse lamentele, le stesse minacce. Sembra il remake di un film, riscritto e interpretato dal Kindle e dall’iPad. A un lettore che gli chiede se scaricare la versione ebook illegale di un libro regolarmente acquistato è una cosa sbagliata, Randy Cohen, l’autore della rubrica The Ethicist sul New York Times risponde:

ENG
An illegal download is — to use an ugly word — illegal. But in this case, it is not unethical. Author and publisher are entitled to be paid for their work, and by purchasing the hardcover, you did so. Your subsequent downloading is akin to buying a CD, then copying it to your iPod.

Buying a book or a piece of music should be regarded as a license to enjoy it on any platform. Sadly, the anachronistic conventions of bookselling and copyright law lag the technology. Thus you’ve violated the publishing company’s legal right to control the distribution of its intellectual property, but you’ve done no harm or so little as to meet my threshold of acceptability.
(ITA:
Un download illegale è – per usare una brutta parola – illegale. Ma in questo caso, non è che non sia etico. Autore ed editore hanno il diritto di essere pagati per il loro lavoro, e con l’acquisto del volume cartaceo, ciò avviene. Il vostro download successivo è simile all’acquisto di un CD e della successiva copia dello stesso sul vostro iPod.

L’acquisto di un libro o di un brano musicale dovrebbe essere considerato come una licenza a goderne su qualsiasi piattaforma. Purtroppo, le anacronistiche convenzioni di vendita dei libri e della legge sul diritto d’autore sono in ritardo sulla tecnologia. Così voi violate i diritti legali della società editrice di controllare la distribuzione della sua proprietà intellettuale, ma non avete fatto nulla di male o così poco male da rientrare nella mia soglia di accettabilità)

Se ne parlerà ancora molto, soprattutto tra tre o quattro anni, quando saranno distribuiti piccoli scanner domestici che permetteranno a chiunque di farsi in casa i propri ebook, con la stessa facilità con cui si “rippavano” i CD in MP3. Il problema alla radice in realtà è racchiuso nel secondo paragrafo della risposta di Randy Cohen. Quel “legal right to control the distribution of its intellectual property”. E’ attorno a quel concetto che gira tutta la questione. E di fatto, anno dopo anno, tecnologia dopo tecnologia, si tratta di un diritto legale con sempre meno punti di contatto con la realtà.

Fonte: http://cabaldixit.blogspot.com/2010/04/deja-vu.html

Annunci
Tagged with: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: