YBlog

File Sharing e Crisi mondiale Zero, Hollywood 10 Miliardi

Posted in Internet&Copyright, Politica&Società by yanfry on 12 dicembre 2009

Come saprete uno dei contenuti maggiormente richiesti in tutti i canali di File Sharing sono i film in prima visione, tant’è che spesso c’è quasi una gara tra chi per primo mette a disposizione e/o in download le nuove uscite che quindi spesso escono in contemporanea con la proiezione al Cinema.

Questa situazione aggiunta alla più impressionante recessione che si sia mai vista a livello globale, con tassi di disoccupazione attorno al 10% ci fà pensare che le famiglie spendano in beni più necessari il denaro (e non è poco) che prima destinavano all’intrattenimento cinematografico.

Eppure nonostante tutto questo, i reports che lo stesso Hollywood.com Box Office sta divulgando in questi giorni dimostrano l’esatto contrario, perchè con una cifra stimata di 10,6 miliardi di dollari pagati ai botteghini di Stati uniti e Canada (che con oltre il 35 per cento del totale mondiale al box office rappresentano il più grande mercato cinematografico del mondo) viene surclassato il record del 2008 di quasi un miliardo di dollari (per la cronaca anche in Italia, secondo i dati della conferenza Anno Cinematografico 2009 tenutasi a novembre presso la Casa del Cinema di Roma e dalle Giornate Professionali di Cinema di Sorrento, il mercato del cinema nazionale ha raggiunto il livelli di utenti dell’anno passato, ed ha avuto un incremento di incassi, nonostante la crisi.).

I dati riportano un aumento dei prezzi medi dei biglietti (dovuto anche all’aumento delle proiezioni 3d che hanno un costo maggiore) ma anche un aumento di biglietti venduti e spettatori, superando tutti i record passati e si attendono ancora i risultati di un mese che vede l’uscita di “Avatar” di James Cameron, “Sherlock Holmes” diretto da Guy Ritchie e “It’s Complicated” di Nancy Meyers con un cast internazionale che vanta nomi del calibro di Maryl Streep e Steve Martin.

Ora so che a molti di voi faranno un pò sorridere i disperati appelli dell’MPAA (che ricordo ha anche dimostrato evidenti collegamenti tra P2P e terrorismo) e dei boss di Hollywood per un settore che rischia la bancarotta (e non sono parole mie) ma sò anche che siete molto più intelligenti (e onesti) di “loro” e non pensate che questo sia la prova che i download di opere protette non influisca negativamente sugli introiti del settore, così come ben sappiamo che non è la prova del contrario 🙂

E concludiamo con, per me e per molti di voi, la solita convinzione che le Major dell’intrattenimento non vedono e fingono di non vedere, che la Rete rappresenta un fantastico strumento di produzione, promozione e distribuzione dei contenuti con ampie possibilità di guadagno e che vista l’enorme richiesta di intrattenimento on-line avrebbero tutto l’interesse a trattare i milioni di file sharer come potenziali clienti invece che “pericolosi nemici” (spendendo milioni di dollari per combatterli).

Byez.
By Yanfry – Creative Commons 2.5 BY-NC-SA

Annunci
Tagged with: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: